E’ NATA LEGACOOP ESTENSE. Alla guida Andrea Benini, Vicepresidente Francesca Federzoni

Condividi sui Social Network

Modena, 4 marzo 2016 – Di fronte a una folta platea di rappresentanti delle cooperative associate e di ospiti si è formalmente costituita oggi Legacoop Estense, frutto della fusione di Legacoop Modena e Legacoop Ferrara. Presidente della nuova Associazione è stato nominato Andrea Benini, che sarà affiancato dalla Vice Presidente Francesca Federzoni, e dal Direttore Gianluca Verasani.

Lauro Lugli, che dopo 5 anni alla guida di Legacoop Modena ha deciso di concludere la propria esperienza per favorire il rinnovamento, ha espresso grande soddisfazione per la positiva conclusione di un percorso di unificazione da lui fortemente sostenuto, e che lo ha visto per mesi in prima linea per favorirne la positiva conclusione

Nel suo primo intervento da Presidente di Legacoop Estense Andrea Benini, dal 2011 a oggi alla guida di Legacoop Ferrara, ha voluto sottolineare, prima di tutto, lo spirito di servizio col quale affronterà questa nuova sfida, e ha esortato tutti – cooperatrici e cooperatori, ma anche rappresentati delle Istituzioni e mondo associativo e imprenditoriale – a “non pensarci più come ferraresi e modenesi, ma come un’unica entità che cerca di affrontare problemi e cercare nuove prospettive. Evolvono i mercati di riferimento, evolvono le cooperative, evolvono le associazioni. Mettersi insieme è una scelta, una risposta, un’opportunità. Grazie a quest’unificazione le cooperative potranno trovare maggiori possibilità di sinergia, collaborazione, integrazione, eliminando vincoli territoriali nati per sostenere ma divenuti poi un ostacolo. E tutto questo lo faremo sempre con lo sguardo rivolto alla nascita, nel 2017, di un’unica Associazione nazionale delle Cooperative Italiane

Dal canto suo Francesca Federzoni ha sottolineato il contributo di esperienza, visione manageriale e nuove idee che porterà all’Associazione; elementi sicuramente utili per cogliere in modo sempre più incisivo le esigenze delle imprese associate e offrire soluzioni adeguate: “Il requisito oggi indispensabile è il desiderio di cambiare, a tutti i livelli. A partire dall’Associazione e dai servizi che essa può offrire alle proprie cooperative, che hanno problemi nuovi e sono impegnate in sfide nuove. L’attuale contesto economico è sempre più  caratterizzato dalla necessità di co-produrre progetti complessi, co–progettare politiche industriali, co–operare tra soggetti competitor o addirittura appartenenti a settori apparentemente diversi. Sono certa che questo desiderio di cambiamento è condiviso, Legacoop Estense sarà in grado di supportarlo e aiutarlo a crescere.

Entrambi gli interventi hanno quindi rafforzato quello che era stato il messaggio-chiave del saluto di Lauro Lugli, Presidente uscente di Legacoop Modena, all’Assemblea: “Ciò che Legacoop Modena e Legacoop Ferrara hanno compiuto è un percorso coerente con quella logica di rinnovamento che deve costituire per ciascuno di noi la priorità: un rinnovamento che non significa “tagliare col passato”, voltare pagina e ricominciare da un foglio bianco. No, il rinnovamento cui mi riferisco è un’evoluzione, un passaggio di testimone nella continuità…per guardare al futuro di un Paese che cambia, che va avanti, che si confronta e che innova, affrontandolo in modo nuovo e con occhi diversi, forti del lavoro che si è fatto fino ad oggi e dell’esperienza accumulata nelle vittorie come nelle sconfitte. Ed è un rinnovamento che non deve riguardare solo l’Associazione, ma tutte le cooperative che compongono il nostro movimento: aiutiamo i nostri giovani ad acquisire le necessarie competenze, e poi diamo loro senza esitazione né riserve il timone della nave.”

Il nuovo modello di Governance adottato in Legacoop Estense prevede quindi, accanto alla Direzione e al Consiglio di Presidenza composti dai rappresentanti delle cooperative associate, un Presidente a tempo pieno, un Vicepresidente part-time che affianca l’incarico al proprio impegno all’interno della cooperativa che guida, un Direttore e un coordinatore territoriale.

Dopo la Tavola Rotonda nella quale il Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini, i Sindaci dei Comuni di Modena e Ferrara Giancarlo Muzzarelli e Tiziano Tagliani, e il Presidente di Legacoop Emilia Romagna Giovanni Monti hanno discusso di riordino istituzionale dei territori, aree vaste, processi di aggregazione fra associazioni e fra imprese, il Presidente di Legacoop Nazionale Mauro Lusetti ha concluso una giornata storica.

 

 

 

 

Parole chiave: IN PRIMO PIANO